I giovani e il lavoro che non c’è: che si dice nel mondo

23 Mag

“Un mercato del lavoro più flessibile e una maggiore deregulation non aiuta”. Non aiuterà i giovani a trovare più in fretta un lavoro. Lo spiega al Financial Times Ekkehard Ernst, che guida l’Employment Trends Unit all’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO). Gli ultimi dati sulla disoccupazione giovanile nel mondo sono poco confortanti. L’Unione europea viaggia quest’anno su un tasso del 18%, il peggiore dal 2007 (era al 12,5%). E le previsioni fino al 2016 non fanno sperare in un miglioramento.L’agenzia delle Nazioni Unite invita i governi di Paesi come Grecia e Spagna  a prendere “misure per stimolare la crescita, avviare programmi infrastrutturali. Con un giovane su due senza lavoro in quelle regioni, la prima cosa da fare è favorire il ritorno dell’occupazione” continua Ernst.

Non c’è tempo da perdere. Poi si puó discutere su quali programmi infrastrutturali puntare in Italia. L’alta velocità non è tutto. C’è l’agenda digitale, ci sono energie rinnovabili ancora tutte da sfruttare, un patrimonio storico artistico che va in pezzi.

E voi che ne pensate? Da dove può ripartire l’Italia per ridare il lavoro ai giovani?

Lasciate qui sotto  il vostro commento

Annunci

Lascia un Commento (il tuo indirizzo mail resta privato)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: