Il bello del Giambellino

31 Lug

Come il Cerrutti Gino, io abito al Giambellino.
Il bello del Giambellino è incontrare due vecchietti che passeggiano mano nella mano.

Il bello del Giambellino è la cortesia e la rapidità di servizio della signora dell’ex bar della mala.
Il vantaggio di questo quartiere, a metà strada tra via Solari e il Bronx, è gustarsi con tua figlia il kebab “completo” più buono di Milano servito da signori turchi gentili.
Il bello è correre lungo i Navigli e incontrare chi non ti aspetti. Fare una pausa a San Cristoforo, deserta tra un matrimonio e l’altro, e ascoltare la musica classica. Il bello è una piazza che si chiama Enrico Berlinguer e fino a ieri non c’era. E oggi ci trovi una bellissima libreria, Gogol, inventata da due ragazzi.

Il bello del Giambellino è il cielo di Lombardia quando è bello, visto da casa mia.
Il brutto c’è, eccome, ma oggi non voglio parlarne.

Cristina Bianchi

20140728-192132-69692748.jpg

 

Annunci

Una Risposta to “Il bello del Giambellino”

  1. Bia luglio 31, 2014 a 7:46 am #

    c’è anche un meraviglioso bar/libreria in quella piazzetta nuova (non so il nome, sono una provincialotta io 😀 ), quando ci sono andata mi sono sentita in una qualsiasi città europea e non più “solo” a Milano/Giambellino!

Lascia un Commento (il tuo indirizzo mail resta privato)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: