Archive | dicembre, 2015

La magica lista del 2016 facciamola insieme!

30 Dic

Ieri, alla macchinetta del caffè, tra amiche parlavamo della to do list, insomma dei buoni propositi per l’anno nuovo, il 2016.

«Mi iscrivo a un corso di sommelier e poi prenderò la patente»,  dice E.
«Accetteró i complimenti senza scusarmi», dice C. Accettare un complimento senza ribattere, infatti, non è facile per chi, come noi ragazze dell’altro Millennio, non ci è più abituata.
In ogni caso, ecco la mia lista, non in ordine di importanza.
P.s. Mi raccomando, nei commenti in fondo al post, indicate la vostra!

# Fotografare la mia periferia sempre più dinamica, vera, in movimento

Unknown

Milano, Porta Genova, Strano inverno ©CristinaBianchi

 # Scrivere tutti i racconti che ho in testa (non proprio tutti, almeno cominciare)

# Fare un ripasso dei fondamentali di fotografia, con Letizia 

# Palestra sfigata e yoga, tanto yoga sotto la doccia

# Convincere il mio lui a prendermi un cane, prima o poi, senza dover scegliere tra lui e un cane

# Una vacanza a New York tutti insieme,  come un film di Woody Allen

# Cinema cinema cinema 

# Leggere i libri che amo. E lasciare gli altri a metà 

# Sperare nei giorni liberi di solidarietà (ergo: sperare nella solidarietà)

# Andare più spesso dal parrucchiere 

# Discutere  meno con le ragazze

# Costruirmi, non si sa come, una “stanza” tutta per me

Cristina Bianchi

FFme @Cristinbianchi

Buon Natale ai vicini e lontani

25 Dic

Sorgente: Buon Natale ai vicini e lontani

Buon Natale ai vicini e lontani

25 Dic

Buon Natale a chi è in viaggio, con i piedi e con l’anima. Buon Natale a chi parte, buon Natale a chi sosta. Buon Natale di gioia a chi è ferito nel cuore. Buon Natale ai più piccoli buon Natale ai vecchietti. Buon Natale a chi è in guerra con il mondo o se stesso. Buon Natale di pace perché la pace è possibile, se comincia da te. 

  

Star Wars VII il film, nelle mani di una donna

16 Dic

La principessa Leila (Carrie Fisher) è un vecchio generale. Ian Solo (Harrison Ford) un anziano contrabbandiere. Lui più pensionato di lei.
E Luke Skywalker? Perso nelle galassie. Nascosto chissà dove, e pentito per non essere riuscito a educare uno dei suoi allievi migliori il quale è passato al Lato Oscuro della Forza.
È Star Wars VII bellezza, e tu non puoi farci niente.Unknown-1 La trama è poca cosa (e non spoilerabile) per dire l’ennesimo scontro tra buio e luce, Yin e Yan, Jung e Freud, passato e futuro. Maschile e Femminile.

C’è un po’ di tutto, forse un pó troppo, nella settima puntata della saga longeva: lunghissime  battaglie in stile videogames, Preistoria e Futuro. C’è la retorica dei cattivi vestiti coi cappottone alla Stalin (ma così smilzo e così cool) con tanto di stendardo rosso alle spalle (dubbio: il saluto che fanno è pugno-chiuso o nazista?).

daisy ridley

Rey, interpretata da Daisy Ridley, la nuova eroina della saga Star Wars

Per fortuna la musica cambia con la nuova eroina, Rey, una formidabile e promettente Daisy Ridley, londinese, cresciuta come attrice di musical. Rey/Ridley somiglia tanto alla Katniss di Hunger Games e alla Tris di Divergent. Ovvero Jennifer Lawrence e Shailene Woodley, tra le attrici più pagate di Hollywood. La ragazza si farà. Ma qui la domanda è un’altra: riuscirà una donna a salvare la Repubblica dalla fine imminente ?

P.S. C’è anche un Adam Driver sorprendente. E un “Obama” nero, traditore coraggioso e pasticcione, John Boyega, londinese anche lui. Ai filoTrump che hanno lanciato su Twitter l’hashtag #boycottstarwarsVII  ha  risposto: chissenefrega. Tanto si sa, tutti nel mondo vedranno il film a prescindere.

Cristina Bianchi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: