Milano-Nizza in treno, quanti muri !

20 Mag

Foto ©CristinaBianchi Luca ha 26 anni, è nato a Milano. Lo incontro sul treno per Nizza, proprio quando il convoglio si ferma a Genova. Una sosta più lunga: l’agente della Polfer, gentile signora dal pugno di ferro, ha scoperto due sans papier e cerca di consegnarli ai carabinieri. Uno scappa, ma presto lo sgamano. Il loro viaggio verso la Francia finisce qui. Luca invece ha 26 anni, “Mia mamma è nell’immobiliare, fa le polizie a Milano,  centro,  lavoro per lei”. Oggi però è sabato e Luca va a Montecarlo per amore. “C’è la mia fidanzata là, pulisce case anche lei”. Lui, appena nato è stato rimandato dai genitori nelle Filippine, per crescere con i parenti, permettere alla madre di continuare a guadagnare a Milano. “Sono cresciuto nella provincia di Vigan, a Iilocosu, sono venuto in Italia  a 16 anni”. Ti è mancata la mamma? Non capisce, o forse preferisce parlare d’altro. “Pulire va bene, ma mi piacerebbe diventare uno chef”. Intanto gli tocca aspettare di diventare anche cittadino italiano. “Per poter andare dai miei parenti e tornare a casa quando lo desidero”

Di Cristina Bianchi

Annunci

Lascia un Commento (il tuo indirizzo mail resta privato)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: