Sono tornato è una commedia amara da non perdere

6 Feb

Si può ridere a crepapelle di Mussolini? Si può. Anche oggi, in Italia e alla vigilia delle elezioni. Lo dimostra il film Sono tornato diretto da Luca Miniero e scritto con Nicola Guaglianone (quello di Jeeg Robot e della serie Suburra).

Benito Mussolini (Massimo Popolizio) “resuscita” a piazza Vittorio nel 2017. Per capire che cosa è successo dopo la sua morte, il duce legge i quotidiani di centro-sinistra, si fa un giro sui mensili di storia, sfoglia Left e apprende che la nazione è di nuovo allo sfascio, ha bisogno di un capo. Anzi, del Capo, cioè lui. L’incontro con l’aspirante regista Canaletti (Frank Matano) lo trasformerà in una star della tv, un campione di share.

Alcune clip dal film

Il finale in stile Caimano fa pensare. Da non perdere.

Cristina Bianchi

Annunci

Lascia un Commento (il tuo indirizzo mail resta privato)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: