Tag Archives: enrico VIII

Cromwell, lo spin doctor che manca a Hollande

23 Gen

“Il corpo del re è senza confini, fluido come il suo regno”.Libro Mantel Mentre leggo l’ennesimo romanzo avvincente di Hilary Mantel, Anna Bolena- una questione di famiglia, che narra la vita del re attraverso gli occhi del suo consigliere di umili origini Thomas Cromwell, non posso non sorridere.

Com’è attuale questo Enrico VIII e il suo corpo imponente di capo. Come sono attuali gli intrighi di corte.

L'armatura di Enrico VIII conservata alla Torre di Londra

L’armatura di Enrico VIII conservata alla Torre di Londra

Le molte donne, prese e lasciate. Tradite. Fecondate, mai abbastanza. Mogli morte di consunzione e dolore perché lui ha volto lo sguardo, e il suo regno, altrove. Come Caterina D’Aragona. Tanto desiderate quanto poi eliminate, zac, con un colpo secco, come Anna Bolena.
E le figlie future regine i figli bastardi le infinite amanti. Di questi tempi non si può fare a meno di pensare che tra l’Inghilterra e la Douce France c’è soltanto un braccio di mare.Closer
Il Monsieur attuale all’Eliseo, di Enrico VIII non ha l’imponenza né l’impertinenza.
Thomas Cromwell, nel ritratto di Holbein il giovane

Thomas Cromwell, nel ritratto di Holbein il giovane

Ma forse quel che gli manca davvero è altro: uno spin doctor come Thomas Cromwell?

Annunci

Il Royal Baby tra sesso e potere

15 Lug

Mentre anche voi avete aspettato con trepidazione per giorni l’annuncio della nascita del Royal Baby io vi consiglio piuttosto di leggere un romanzo di Hilary Mantel, la grande scrittrice britannica che ha fatto arrabbiare David Cameron e sicuramente “The Firm” per aver definito la Duchessa di Cambridge una “principessa di plastica”, Kate Middletonsenza personalità e il cui unico scopo è quello di procreare.

Il romanzo, primo di un trilogia sui Tudor, si chiama Wolf Hall. Racconta le vicende di Thomas Cromwell, di Enrico VIII e della tenace Anna Bolena. Narra la storia del figlio di un fabbro violento di Putney che divenne architetto del Regno.

Racconta di donne promesse spose già in culla. E di eredi che non arrivano. Di grandi condottieri impotenti, di spose bambine dal cuore selvaggio. Di nobildonne che sognano di avvelenare i mariti. Di finte monache visionarie che fanno traballare il trono del Re.
È un romanzo sul machiavellismo del potere, sugli intrecci tra sesso e politica. Sull’ignavia e sul fanatismo di chi preferisce amministrare la Parola ad uso e consumo di pochi, e di chi vuole che sia il popolo a interpretarla.

È la narrazione di un uomo scaltro, Cromwell, che usa tutti mezzi leciti (e non) per mantenere il suo potere e quello del suo signore.
Eppure riflette: “Non si impara niente sugli uomini umiliandoli e annientandone l’orgoglio. È doveroso chiedergli che cosa possano fare a questo mondo che soltanto loro sappiano fare”.

Wolf Hall di Hilary Mantel in Italia è pubblicato da Fazi editore

Wolf Hall di Hilary Mantel in Italia è pubblicato da Fazi editore


Buona lettura!
E voi, che libri vecchi e nuovi consigliate di leggere quest’estate?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: